sabato 22 marzo 2014

Torta di mele

Buondì golosoni, 
finalmente aggiorno il blog con una ricettina. Stavolta qualcosa di molto semplice e casalingo, veloce e non eccessivamente calorico (rispetto ad una fetta di torta farcita la torta di mele contiene almeno 130 Kcal in meno).
TORTA DI MELE! Morbidosa, morbidosissima, umida al punto giusto, dolce ma col contrasto acidulo delle mele, un po' speziata per la presenza della cannella.
Ottima per la prima colazione o la merenda!

Scusate la foto, ma ultimamente non ho tempo di allestire un minimo di set fotografico! Ma tanto è la ricetta che conta, no?!? ;-)



TORTA DI MELE

Stampo 24 cm

4 uova misura XL
200 gr di zucchero (volendola un po' più dolce anche 250 gr)
350 gr di farina 00
150 gr di burro 
150 gr di latte intero
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaino di cannella (facoltativo)
5 mele renette
succo di 1/2 limone
scorza grattugiata di 1 limone 
zucchero in granella (facoltativo)
zucchero a velo q.b.

In un pentolino far sciogliere il burro tagliato a pezzetti nel latte, quindi far intiepidire.
Privare le mele del torsolo e della buccia, tagliarle a fettine e lasciarle macerare col succo di limone e 1 cucchiaio di zucchero.
Setacciare farina, lievito e cannella.
In planetaria far montare le uova con lo zucchero finchè triplicano il loro volume e diventano chiare, aggiungere la scorza di limone grattugiata e il mix di farina in 3 volte, amalgamando con una spatola dal basso verso l'alto. Il composto comincerà a diventare pesante, non vi preoccupate è normalissimo. Aggiungere a questo punto latte e burro oramai intiepiditi in 2 volte, sempre mescolando dal basso verso l'alto.
Aggiungere metà delle mele a fettine all'impasto e versare in una tortiera da 24 cm. Sistemare le restanti mele sull'impasto a mò di raggiera e cospargere con un po' di zucchero in granella (se si preferisce).
Infornare a 180° (forno statico) per circa 45 minuti (fare sempre la prova stecchino).
Far intiepidire e cospargere abbondantemente di zucchero a velo.

Alla prossima ricetta, baciuzzi golosi!
Minù

martedì 4 marzo 2014

I miei corsi tra Marzo e Aprile.

Carissimi golosoni, per chi mi segue solo qui sul blog ho pensato di tenervi aggiornarti sui prossimi corsi che terrò, magari qualche golosone tra voi potrebbe essere interessato a pasticciare insieme a me! :)

Il 15 e 16 Marzo a Napoli terrò il corso "Sweet Table Mania", un full immersion nella pasticceria anglossassone e francese, due giorni per 18 ore complessive di corso durante le quali ogni corsista realizzerà una Red Velvet Ruffle Cake, dei biscotti decorati, cake pops, macarons, whoopie pie e cupcakes. Si imparerà a realizzare gli impasti secondo i metodi e i bilanciamenti corretti, verranno svelati i segreti per realizzare dei perfetti macarons, si imparerà come conservare al meglio i propri dolci e alla fine del corso ci sarà una dimostrazione della Wedding & Event Planner Rosanna De Lucia che vi insegnerà ad allestire correttamente e armonicamente uno sweet table.


Il corso, organizzato in collaborazione con Dolci fai da te di Marra Salvatore, si terrà al Grand Hotel Capodimonte a Napoli.
Per info: corsi@dolcifaidatenapoli.it - Tel. 981.296985


Il 5 e 6 Aprile sarò a Pisa al Pisa Cake Festival con 2 corsi pratici di Macarons, durante i quali si imparerà a realizzare dei perfetti macarons dolci e salati.


Per leggere il programma e per info: http://www.pisacakefestival.it/programma/corsi/marors.html

Il 12 Aprile sarò a Rende (Cs) per un corso pratico di Macarons e Cake pops, presso l'Associazione "La Fabbrica del Gusto"


Per info e prenotazoni: 3333775362

venerdì 31 gennaio 2014

Vintage Christmas Sweet Piano-Table

Son tornata sul mio blog alla ricerca di una vecchia ricetta e mi son accorta che sono passati secoli dall'ultimo post che ho scritto! In questi mesi le cose fatte sono state  davvero tante: nuovi dolci sperimentati, nuovi allestimenti, tanti corsi, nuove collaborazioni, nuovi progetti e tante nuove conoscenze. Sono stati mesi talmente pieni che mi è sembrato fosse passato un anno e più!
Ovviamente le foto degli ultimi lavori sono davvero tante, troppe, e per me è più facile e veloce aggiornare la mia pagina Fb (Il goloso mondo di Minù), ma un po' alla volta le condividerò anche qui.
Uno degli ultimi lavori a cui sono più affezionata è lo Sweet Table realizzato per la tradizionale serata natalizia con i miei amici, serata in cui di solito mangiamo tante cose buone dal salato al dolce, in cui ci scambiamo regali con la pesca sotto l'albero e in cui facciamo l'alba giocando con i giochi più tradizionali come la tombola e il mercante in fiera e giochi più simpatici come Pictonary, Cranium, Tabù ecc..
Quest'anno ci tenevo particolarmente a questa serata, dato che per la prima volta sono riuscita a riunire tutti, ma proprio tutti, i miei amici più cari, quindi volevo che i dolci oltre ad essere buoni fossero anche belli e ben allestiti, in modo da goderne anche visivamente per tutta la serata. Insomma, volevo che la coccola durasse più a lungo e non giusto il momento della degustazione!
Così ho coinvolto la mia amica Rosanna De Lucia, una bravissima Wedding & Event Planner con cui collaboro felicemente da più di 2 anni (andate a sbirciare i suoi lavori qui) e come al solito con un solo sguardo ci siamo capite al volo e abbiamo "partorito" questo Sweet Table in stile Vintage, in cui da padrone la fanno materiali semplici, ma ricercati, come carta da imballaggio, spago, nastri, trine e velluto, accostati ad altrettanto semplici elementi naturali come bacche, stecche di cannella e pigne.
Per i dolci mi sono attenuta ai gusti degli invitati, che erano tutti amanti del cioccolato, ed ho cercato di conferirgli quel calore festivo aromatizzandoli con spezie e aromi tipici della tradizione natalizia, quindi cannella, zenzero, anice stellato, frutta secca, arancia candita, e un tocco alcolico che alla fine di una cena non manca mai, e quindi Rum, Cointreau, Amaretto di Saranno.







Carrot Cake (la ricetta la trovate qui)





Torta Reine de Saba (la ricetta la trovate qui)








Macarons al cioccolato fondente, con infusione di scorza d'arancia, Cointreau e scorzetta d'arancia candita - Macarons all'Amaretto di Saronno.




Cake pops al cioccolato fondente, caffè e nocciola




Tiramisù Cupcakes







Sacchetti cadeaux con praline al cioccolato al latte, bianco e fondente



Scatoline cadeaux con Mendiants al cioccolato belga



Per le altre ricette farò dei post appositi nei prossimi giorni.
A presto
Baciuzzi golosi
Minù

martedì 15 ottobre 2013

9 - 10 Novemre 2013: Nuova edizione di "Dolcemente" a Pisa

Cari golosoni, con immenso orgoglio dedico questo post a "Dolcemente", un evento nazionale dedicato alla pasticceria che si svolge annualmente a Pisa presso la Stazione Leopolda, e che quest'anno ospiterà anche i miei laboratori di pasticceria.
Tante novità, come i laboratori di pasticceria e cake design, la partecipazione di una star dello zucchero come Carlos Lischetti e un'interessantissima mostra dedicata ad Andy Warhol.
Per tutte le info riguardanti gli orari, i biglietti d'ingresso e dei laboratori e i vari programmi vi rimando al sito della manifestazione Dolcemente Pisa. 

Qui di seguito vi riporto il programma dei miei laboratori di pasticceria:


Laboratorio con degustazione:  “Parigi da bere … champagne Macarons”

Salone Storico      Orario: 11,00 / 13,00    Costo € 20
Con  Marcella Orsi (Il Goloso Mondo di Minù)         
        
Programma:
-    Introduzione alla storia dei macarons
-    Dimostrazione dell’impasto base con meringa italiana e spiegazione delle differenze con quello francese
-    Spiegazione e dimostrazione dei procedimenti di lavorazione: colorazione, macaronage, dressaggio, croutage e cottura.
-    Accenno ai tipi di farcitura adatti
-    Ganache: spiegazione, dimostrazione, farcitura

-    Confezionamento


Laboratorio con degustazione: Cake Pops & Woopie Pie

Salone torico       Orario: 17,00 / 19,00    Costo € 20
con Marcella Orsi (Il Goloso Mondo di Minù)

Programma:

CAKE POPS:
- Accenno agli impasti e creme più adatti per realizzare i cake pops
- Realizzazione dei cake pops
- Glassatura e decorazione
- Conservazione

WOOPIE PIE:
- Spiegazione e preparazione dell’impasto
- Uso della sac a poche
- Cottura
- Tipi di farciture adatte
- Conservazione

Come accennavo poco più su, attesissima la star dello zucchero Carlos Lischetti:



Ci sarà anche la dolcissima Silvia Tempesti con dei laboratori dedicati ai più piccoli:



E la bravissima Dolcetè con dei laboratori dedicati ai must della pasticceria americana:



Vi aspettiamo in tanti!!! Non mancate!!!

Baciuzzi golosi
Minù



lunedì 23 settembre 2013

Torta Ricotta e Pere - Versione 2.0

Quale sia la vera ricetta della Torta Ricotta e Pere ancora non si sa, nonostante il grande Sal De Riso abbia pubblicato la ricetta di questa torta sul suo libro "I dolci del sole", dubito fermamente (ed è giusto che sia così) che quella riportata sia la ricetta originale.
Ho assaggiato diverse ricotta e pere in diverse pasticcerie rinomate, tutte ottime, ma tutte con consistenze diverse, sia per quanto riguarda il biscuit alle nocciole, sia per quanto riguarda la farcia di ricotta e pere.
Per il biscuit c'è chi usa una sorta di pan di spagna alle nocciole, che si scioglie letteralmente in bocca, chi usa una sorta di frolla alle nocciole, per dare maggior croccantezza, chi usa un biscuit realizzato con montata di uova, chi usa la massa giapponese e chi la dacquoise.
Io ovviamente le ho provate tutte e per il mio gusto personale preferisco la dacquoise, sia per sapore che per consistenza. 
Per quanto riguarda la farcia, c'è chi la realizza miscelando semplicemente la ricotta e la panna, chi aggiunge anche una parte di meringa italiana. Quest'ultima ancora la devo sperimentare, quindi mi limito a proporvi quella che finora mi è sembrata il miglior risultato tra i miei esperimenti. 








TORTA RICOTTA E PERE

DACQUOISE ALLE NOCCIOLE:

200 gr di albumi a temp. ambiente - 200 gr di nocciole - 260 gr di zucchero - 50 gr di fecola


Tritare le nocciole con metà dello zucchero e la fecola, fino ad ottenere quasi una farina.
In planetaria montate a neve gli albumi con poche gocce di limone e il restante zucchero.
Quando la meringa sarà pronta versate a pioggia la farina di nocciole ottenuta precedentemente, e con una spatola amalgamatela dal basso verso l'alto, senza smontare il composto.
Rivestite con carta forno una placca da forno (in alternativa una normale teglia da forno), inserite il composto in una sac a poche con beccuccio tondo, e formate un disco del diametro di 24-26 cm alto max 1 cm, facendo movimenti a spirale. Infornate a 180° (statico) per circa 15-20 minuti (dovrà ben dorarsi).

FARCIA ALLA RICOTTA:

500 g di Ricotta asciutta (preferibilmente di pecora) - 200 g di zucchero- 200 g di panna fresca da montare - 1 baccello di vaniglia - 1 fiala di essenza naturale di pera (opzionale, ma fa la differenza)

Lavorate la ricotta con lo zucchero, i semi della vaniglia e l'aroma pera, passarla al setaccio fine e riporla in frigo almeno 1 oretta (se fate quest'operazione la sera prima e la tenete tutta la notte in frigo ancora meglio).
Montate la panna ben soda e aggiungetela alla ricotta, amalgamandola con una spatola dal basso verso l'alto senza smontarla.

FARCIA ALLE PERE:

175 g di pere pennate o williams - 50 g di zucchero - 10 g di distillato di pere - 3 g di amido di mais - 1/2 limone

In una padella antiaderente mettere le pere sbucciate e tagliate a cubetti, unire il succo di limone, lo zucchero ed un filo di olio extravergine d’oliva, cuocere a fuoco medio; quando si vede il succo delle pere sul fondo della padella, aggiungere la maizena (amido di mais) e cuocere per altri due minuti.
Aggiungere il distillato di pere, togliere dal fuoco e lasciar raffreddare. Quando la farcia di pere è fredda unirla alla farcia di ricotta, mescolando delicatamente.

Procedere al montaggio del dolce. Sistemare un anello d'acciaio di 26 cm di diametro su un piatto, adagiare al suo interno un disco di biscuit/dacquoise, riempire lo stampo con la farcia alla ricotta e pere. Posizionare il secondo disco di biscuit/dacquoise sulla farcia e lasciar riposare il dolce in freezer per 2 ore. 
Sfilare l'anello e riporre il dolce in frigorifero fino al momento di servirlo. Spolverare con abbondante zucchero a velo e decorare con una pera sciroppata.